Un senatore leghista recita nel film foraggiato da Palazzo

Pittoni fa la comparsa nell’opera dedicata a Marco d’Aviano Ma il Carroccio si defila: «Tondo ha voluto i 150 mila euro»

TRIESTE. Il classico marziano che approda sul pianeta Terra si troverebbe nell’universo parallelo di piazza Oberdan, in un Palazzo capace di scucire 150 mila euro a un film, caro al Carroccio, in cui fa da comparsa un senatore leghista con tanto di abiti seicenteschi. Il quale, compunto, ora ammette che il suo zampino in quella somma c’è, eccome, per una vecchia storia di antenati, più che di allegre comparsate.

Leggi l’Articolo integrale di Gianpaolo Sarti su Il Piccolo

Related Posts