Tornatore: inaccettabile che Cinecittà diventi altra cosa

Il regista: spero che qualcuno investa nella squadra Italia.

Roma, 18 lug. (TMNews) – “Cinecittà? E’ inaccettabile l’idea che diventi un’altra cosa”. Così Giuseppe Tornatore alla presentazione del suo prossimo film a Roma, “La migliore offerta”, ha commentato il progetto di trasformazione degli storici Studios. “Non conosco bene i dettagli del progetto, ma solo l’idea che diventi altro mette tristezza, soprattutto se si è conosciuta e vissuta la Cinecittà di un tempo, quella che emozionava solo a varcarne l’ingresso”.

Il regista premio Oscar ha però sottolineato che “non è giusto nemmeno che rimanga quella degli ultimi tempi. Cinecittà non si può perdere, è più che un simbolo, la crisi deve creare il rilancio, così come si fa con una squadra di calcio in difficoltà: auspico che arrivi qualcuno con i soldi che voglia investire nella squadra del cinema italiano che nonostante tutto continua a esistere nelle difficoltà. Spero nel rilancio di Cinecittà e del nostro cinema”. Tornatore ha firmato una lettera-appello insieme a molti altri registi italiani e non a sostegno di Cinecittà. “Mentre stavo girando il mio film mi ha chiamato Citto Maselli – ha raccontato – mi ha commosso la battaglia di uomo di 80 anni da sempre impegnato in queste cose, non potevo non aderire”.

Related Posts