CINECITTA’. SEL CON I LAVORATORI

“Sono vicina a tutti i lavoratori di Cinecittà studios, alle ragioni che stanno alla base delle loro rivendicazioni e della loro mobilitazione. – Dichiara l’assessore alle politiche culturali della Provincia di Roma Cecilia D’Elia. – Il piano di dismissione industriale che si prospetta oltre a snaturare la vocazione produttiva del sito è anche un grande rischio per Roma. Gli storici studi di Cinecittà rappresentano nel loro insieme per questa città un polo produttivo di rilevanza internazionale e un patrimonio di professionalità di inestimabile valore per l’intera industria dell’audiovisivo del nostro Paese.”

Cecilia D’Elia

Assessore politiche culturali della Provincia di Roma

“Esprimo la mia solidarietà ai lavoratori che occupano gli Studios di Cinecittà, auspico interventi ad ogni livello istituzionale per assicurare l’integrità e la capacità produttiva degli Studios e salvaguardare il futuro lavorativo di maestranze che tutto il mondo ci invidia.

A questo proposito ho inviato un fax urgentissimo al Sindaco di Roma Capitale per chiedergli conto del suo operato a seguito dell’approvazione della mozione da me presentata in Assemblea Capitolina e votata all’unanimità.

Con quella mozione si impegnava il sindaco:

“ad accogliere le richieste delle forze sindacali CGIL Roma e Lazio, CISL Roma e UIL Roma e Lazio, SLC-CGIL Roma e Lazio, UILCOM-UIL Roma e Lazio, FISTEL-CISL Roma e Lazio per la costituzione di un tavolo interistituzionale che affronti in modo organico i problemi di Cinecittà per individuare proposte e soluzioni per il sostegno e il rilancio degli stabilimenti di Cinecittà come polo di produzione cinematografico in Europa e nel mondo.”

“ad impegnarsi in ogni sede e con ogni modalità utile affinché un patrimonio mondiale che conferisce lustro e prestigio alla città di Roma non venga disperso.”

Spero che il Sindaco Alemanno vorrà esprimere pubblicamente e con il dovuto risalto la sua solidarietà ai lavoratori degli stabilimenti cinematografici di Cinecittà e far sapere attraverso quali atti ha onorato l’impegno affidatogli dall’Assemblea Capitolina mediante l’approvazione della mia Mozione.”

Gemma azuni

Consigliera sel Roma Capitale

“Diamo il nostro pieno sostegno all’inasprimento della lotta in corso presso gli studi di Cinecittà, contro il piano industriale che prevede spacchettamenti ed esternalizzazioni delle attività di produzione che mettono a repentaglio tantissimi posti di lavoro, tutti legati al settore del cineaudiovisivo, trainante per l’economia di Roma, sostiene con determinazione Leonardo Ragozzino, responsabile cultura Sel area metropolitana di Roma.

I cinque giorni di sciopero proclamati e l’occupazione in corso sono la risposta ad un’idea scellerata e miope di dismissione forzata e a fini privatistici di uno dei simboli dell’italianità all’estero e dell’immaginario collettivo nazionale, i cui terreni e teatri sono, non dimentichiamocelo, di proprietà per il 100% del ministero dell’economia mentre il ministero dei Beni Culturali detiene il 20% delle azioni di Cinecittà Studios. Sinistra Ecologia e Libertà sarà presente al presidio che è stato costituito per evitare che l’ennesimo scempio ai danni del nostro patrimonio culturale materiale e immateriale si compia.”

Leonardo Ragozzino

Responsabile cultura Sel area metropolitana di Roma

Related Posts