CINECITTA’. IRMICI: TUTELARE L’OCCUPAZIONE “QUESTIONE NON PUO’ ESSERE IGNORATA DALLA REGIONE”.

(DIRE) Roma, 9 lug. – “La lotta dei lavoratori di Cinecitta’, che e’ sacrosanta come tutte le lotte per la difesa del lavoro, fa anche emergere il fatto che la privatizzazione avvenuta nel 1997, con la nascita di Cinecitta’ Studios S.p.A., non ha dato i risultati promessi.

Infatti, i privati che hanno avuto in concessione per 35 anni gli immobili, i terreni e il prestigioso marchio storico di Cinecitta’, a tutt’oggi, non sono riusciti a realizzare nessun obiettivo utile al rilancio del cinema italiano nel suo complesso, presupposto fondamentale dell’avvenuta privatizzazione.

Dopo 15 anni, la situazione e’ diventata oggi assai preoccupante e, pertanto, auspico che il Governo intervenga affinchè’ siano ristabilite le condizioni necessarie a salvaguardare i lavoratori e sia evitato il rischio di uno snaturamento delle funzioni proprie di Cinecittà.

La questione non puo’ essere, inoltre, ignorata dalla Regione e, quindi, chiederò al presidente della commissione Cultura e a quello della commissione Attivita’ Produttive di audire nei prossimi giorni i lavoratori e i vertici della societa’”. E’ quanto afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pdl,  Pier Ernesto Irmici.

(Com/Mel/ Dire)

Related Posts