LAZIO, DOVE SONO I 15 MILIONI DEL FONDO PER IL CINEMA DELLA REGIONE?

pinocchio
Rodano (Idv): “Presentata in Consiglio un’interrogazione a risposta immediata insieme al capogruppo Vincenzo Maruccio” “La Giunta Polverini continua a fare propaganda sul cinema. E così facendo, continua a prendere in giro, in primis, proprio gli operatori dell’audiovisivo. Il fondo per il cinema della Regione Lazio rischia di essere solo una scatola vuota e dunque chi ha partecipato...

Fondi negati ai film, la verità sui costi

Le due associazioni private – che hanno una convenzione con il Fvg – difendono il proprio operato dopo che il Consiglio regionale ha stabilito che il rapporto di collaborazione con le due compagini non esiste più, che d’ora in poi i finanziamenti della Regione alle pellicole saranno distribuiti dalla Turismo Fvg per quanto riguarda Film commission e dagli uffici regionali per le Attività produttive...

Tornatore: inaccettabile che Cinecittà diventi altra cosa

Il regista: spero che qualcuno investa nella squadra Italia. Roma, 18 lug. (TMNews) – “Cinecittà? E’ inaccettabile l’idea che diventi un’altra cosa”. Così Giuseppe Tornatore alla presentazione del suo prossimo film a Roma, “La migliore offerta”, ha commentato il progetto di trasformazione degli storici Studios. “Non conosco bene i dettagli...

CINECITTA’: BERSANI INCONTRA LAVORATORI, NO SMEMBRAMENTO

(ANSA) – ROMA, 18 LUG – Ieri sera prima dell’intervista pubblica alla Festa Democratica di Roma, il Segretario Pier Luigi Bersani ha incontrato una delegazione delle lavoratrici e dei lavoratori di Cinecitta’. Questi hanno esposto al Segretario del Pd – accompagnato dal Responsabile Cultura Matteo Orfini e dal vicepresidente Pd in Commissione Cultura al Senato Vincenzo Vita...

CINECITTA’. IRMICI: TUTELARE L’OCCUPAZIONE “QUESTIONE NON PUO’ ESSERE IGNORATA DALLA REGIONE”.

(DIRE) Roma, 9 lug. – “La lotta dei lavoratori di Cinecitta’, che e’ sacrosanta come tutte le lotte per la difesa del lavoro, fa anche emergere il fatto che la privatizzazione avvenuta nel 1997, con la nascita di Cinecitta’ Studios S.p.A., non ha dato i risultati promessi. Infatti, i privati che hanno avuto in concessione per 35 anni gli immobili, i terreni e il prestigioso marchio...

Cinecittà Studios: progetto rilancio non prevede alcun esubero

(ASCA) – Roma, 10 lug – Da domani Cinecittà dovrà essere un grande Hub cinematografico. Questo l’obiettivo del gruppo, che, in un avviso a pagamento sul Sole 24 Ore, spiega come fino ad oggi Cinecittà Studios è stata un’azienda integrata che copre direttamente la totalita’ dei servizi necessari in fase di produzione esecutiva, mentre ora ”intendiamo anche noi promuovere delle...

Cinecittà, come sempre si scambia la bellezza con la speculazione

La chiusura di Cinecittà e la trasformazione degli storici studi nell’ennesima speculazione fondiaria forniscono la migliore chiave interpretativa del profondo tunnel in cui è piombata l’Italia. Il primo elemento riguarda il disvelarsi della nefandezza dell’ideologia della privatizzazione a tutti i costi, che ha dominato la cultura di questi due ultimi decenni. Non che non ci fosse il...

“Salvate Cinecittà”, l’appello degli autori da Scola a Tornatore, da Loach alla Redgrave

L’Associazione nazionale autori cinematografici scrive a Monti e Napolitano chiedendo loro di “tutelare gli studios per farli tornare ad essere un punto di riferimento del cinema mondiale”. Tra i firmatari anche Bellocchio, Bertolucci, Amelio Gli autori italiani si appellano al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al premier Mario Monti… Leggi l’Articolo integrale...

Un senatore leghista recita nel film foraggiato da Palazzo

Pittoni fa la comparsa nell’opera dedicata a Marco d’Aviano Ma il Carroccio si defila: «Tondo ha voluto i 150 mila euro» TRIESTE. Il classico marziano che approda sul pianeta Terra si troverebbe nell’universo parallelo di piazza Oberdan, in un Palazzo capace di scucire 150 mila euro a un film, caro al Carroccio, in cui fa da comparsa un senatore leghista con tanto di abiti seicenteschi. Il...

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE: CGIL “DRAMMATICA EMERGENZA NAZIONALE”

(ASCA) – Roma, 2 lug – ”La disoccupazione giovanile rappresenta una drammatica emergenza nazionale. Ancora una volta, infatti, e quasi incredibilmente, il dato sulla disoccupazione dei giovani peggiora e, sommato alla quantita’ di lavoro precario, rappresenta una priorita’ da affrontare con un piano per il lavoro”. E’ il commento del segretario confederale...